Loading...

Quali sono le cause della vaginite?

La vaginite è un’infiammazione della vagina che può comparire con secrezioni maleodoranti e può causare dolore, prurito e bruciore.

Vediamo ora di conoscere meglio questa patologia.

Vaginite: le cause

La vaginite è causata dai cambiamenti del ph vaginale e dalla presenza di alcuni batteri e funghi, come:

  • Gardnerella;
  • Candida;
  • Trichomonas.

Anche alcuni fattori ormonali, come ad esempio la riduzione dei livelli di estrogeni, può causare la vaginite. Le cause più comuni, come anticipato, sono le infezioni da batteri e funghi parassiti e le alterazioni ormonali, ma anche l’utilizzo di prodotti intimi irritanti può aumentare il rischio di infezione.

La vaginite batterica è causata dai batteri presenti nella vagina che possono cambiare il proprio equilibrio, sconvolgendo la flora batterica vaginale. La vaginite da funghi di solito è causata dalla candida albicans, mentre quella da parassiti è causata da un protozoo che prende il nome di Trichomonas vaginalis.

La vaginite non infettiva viene causata da detergenti intimi, assorbenti, tamponi, detersivi, spray vaginali, spermicidi, lavande, ecc. La vaginite atrofica viene causata da alterazioni ormonali, spesso presenti dopo la menopausa. La vaginite attinica, infine, viene causata da terapie radianti utilizzate durante la cura di alcuni tumori.

I sintomi

I sintomi della vaginite sono:

  • Presenza di secrezioni vaginali di colore giallastro;
  • Secrezioni vaginali maleodoranti;
  • Minzione dolorosa;
  • Irritazione;
  • Prurito;
  • Bruciore;
  • Dolore durante i rapporti sessuali;
  • Sanguinamenti leggeri.

Il cattivo odore può essere simile a quello del pesce e, dopo il ciclo mestruale, può risultare più forte e intenso.

Cura e prevenzione

Per prevenire la vaginite bisogna curare l’igiene senza esagerare e fare attenzione a pulirsi da davanti a dietro per evitare la diffusione di batteri fecali verso la vagina. È fondamentale anche utilizzare il preservativo.

La diagnosi viene fatta tramite l’esame specialistico dal ginecologico. La terapia varia a seconda delle cause della vaginite. La vaginite batterica si tratta con gli antibiotici, la vaginite da funghi si tratta con farmaci antimicotici, la vaginite da tricomoniasi viene trattata con antibiotici per via orale e trattamenti specifici topici.

La vaginite atrofica può essere trattata con l’assunzione di estrogeni. Solo il medico potrà decidere che tipo di terapia utilizzare a seconda delle cause e dei sintomi della vaginite.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2019 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons