Loading...

Secondo figlio: il primogenito è geloso. Che fare?

Con la prima gravidanza, tra genitori e figlio si instaura un rapporto speciale; essendo la prima esperienza, il primo figlio sarà molto legato alle figure genitoriali e quando arriva un secondo bambino, questo equilibrio potrebbe inevitabilmente cambiare e sfociare in gelosia, comportando non pochi capricci.

Il primogenito non avrà più l’esclusiva su mamma e papà e si sentirà messo da parte, per questo bisogna lavorare affinchè questo non accada o venga limitato al massimo.

Preparare il fratello maggiore alla venuta di un nuovo bambino

Le famiglie di oggi non sono più numerose come quelle di una volta, per questo l’affetto viene incanalato spesso nel primo figlio, nel dubbio che non si riesca ad averne altri.

Quando, però, arriva il secondogenito, questo può provocare, nella maggioranza dei casi, un problema di tipo comportamentale nel primo.

La gelosia viene spontanea, ma potrebbe essere limitata con la collaborazione di tutti i membri della famiglia. Un modo efficace può essere quello di coinvolgere il bambino già dalla gravidanza, creando un’aspettativa positiva dell’evento.

Portarlo alle visite di controllo e permettergli di assistere alle ecografie, fargli sentire i battiti del cuore e i calci del feto scaturirà curiosità e aspettativa.

Segni di gelosia e come affrontarli

Nonostante gli sforzi effettuati per evitare astio tra primo e secondo figlio, potrebbero comunque verificarsi situazioni difficili.

Il più grande potrebbe sfogare la gelosia in atti concreti oppure in atteggiamenti di chiusura.

Nel primo caso si possono verificare veri e propri atti di violenza fisica. In questo caso, come prima cosa andrebbe insegnato che ai bambini così piccoli non bisogna far del male, perché sono indifesi e andrebbero protetti.

Risulta, inoltre, utile dedicargli un po’ più di attenzione e coinvolgimento.

Nel secondo caso il bimbo potrebbe sviluppare inquietudine, disturbi del sonno, fare pipì a letto. In questo caso non bisogna sgridare o cercare di modificare i comportamenti a tutti i costi, ma nemmeno giustificare.

La soluzione ideale è quella di distribuire maggiore dolcezza e affetto. Per ogni evenienza, infine, l’unione fa la forza: se la coppia e tutta la famiglia è forte è unita da un legame solido, si riesce ad affrontare al meglio ogni problema e difficoltà.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2022 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons