Loading...

Si possono consumare le ostriche durante la gravidanza?

ostricheLe ostriche, uno dei grandi piaceri della vita. Sapore di mare, consistenza particolare, gusto ricco, piacere semplicemente imparagonabile con altri prodotti, del mare o non. Trattandosi però di un alimento che va consumato in genere crudo e soprattutto di un prodotto che appartiene ad una categoria a rischio, è più che lecito chiedersi se sia il caso o meno di andare a consumare ostriche durante la gravidanza.

Si possono mangiare? Oppure no? Ci sono problemi legati al consumo di ostriche durante la gestazione? Vediamolo insieme, in una rassegna che vi spiegherà per filo e per segno il perché no (o il perché sì).

Occhio, un cibo dal potenziale patogeno importante

Le ostriche purtroppo, consumate praticamente appena uccise e senza neanche la possibilità di essere abbattute, non sono affatto sicure. Si tratta di alimenti che hanno un potenziale batterico e/o virale sicuramente importante e dovremmo tenerne conto quando andremo a consumarle crude.

No, il limone non basta

Chi crede che una spruzzata di limone sia sufficiente a rendere le ostriche sicure, si sbaglia di grosso e potrebbe purtroppo pagarne il conto, che potrebbe essere salato al punto tale da poter causare un aborto.

Il limone non riesce infatti ad immunizzare le ostriche ed è una pratica in larga parte completamente inutile.

No, non si dovrebbero mangiare

Sappiamo che per moltissime le ostriche sono davvero un piatto irrinunciabile, ma almeno nella variante cruda devono essere assolutamente accantonate, almeno fino a parto avvenuto.

Si tratta di un alimento che non può assolutamente essere consumato durante tutti e 9 i mesi della gravidanza, soprattutto tenendo conto del fatto che siamo davanti ad un periodo della nostra vita durante il quale il sistema immunitario funziona a mezzo regime, lasciando aperta la porta ad infezioni di ogni tipo.

Cotte si possono mangiare

Ovviamente nel caso in cui volessimo cucinare le ostriche, non ci sono problemi di sorta. Siamo infatti davanti ad un alimento che diventa assolutamente sicuro quando lo cuciniamo alle temperature giuste.

Per il resto, ovvero aperte, spruzzata di limone e via giù per la gola, si tratta di un’abitudine che dovremo farci passare immediatamente subito dopo il concepimento: non è sicuro e i patogeni sono sempre dietro l’angolo, quindi meglio non correre rischi.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons