Loading...

Si può bere Vino in gravidanza?

vino gravidanzaQuello dell’alcol in gravidanza è una questione che coinvolge, ovviamente, anche il vino, la bevanda nazionale sempre, o quasi, presente sulle nostre tavole.

Si può bere vino in gravidanza? Oppure ci sono controindicazioni che ci proibiscono di goderci quello che è, soprattutto per noi italiani, un autentico piacere della vita?

Vediamo insieme come comportarci.

La quantità di alcol massima

Una donna in gravidanza dovrebbe evitare di superare il consumo di massimo un’unità alcolica al giorno. Nel caso del vino si tratta di un mezzo bicchiere (10cl), una quantità che comunque viene vista come massima e non consigliata.

No, il vino non deve essere completamente eliminato dalle nostre tavole, ma sarebbe bene comunque limitarne il consumo a situazioni sociali che lo richiedono, piuttosto che far diventar il bicchiere di vino un’abitudine senza la quale non si riesce a consumare un pasto.

Questo perché, e lo vedremo tra pochissimo, l’alcol ha effetti deleteri sullo sviluppo del feto e sulla sua salute.

L’alcol: il nemico del feto

Un consumo eccessivo di alcol può dare adito alla sindrome alcolico-fetale, una patologia del feto che è causata dall’abuso di alcol da parte della madre, che può causare i problemi che riportiamo qui sotto:

  • Dismorfologie facciali;
  • Problemi allo sviluppo celebrale;
  • Deficit di crescita, con il feto che non segue i minimi di crescita medi;
  • Sviluppo del cranio alterato.

Tutte queste malformazioni, che un tempo si imputavano alla scarsa qualità del seme o a problemi di carattere genetico-ereditario, sono invece tutti imputabili ad un consumo di alcol eccessivo, che supera la media di 80 grammi di alcol al giorno.

Siamo comunque su livelli di consumo molto più alti di quel bicchiere di vino di cui abbiamo parlato in precedenza, anche se con l’alcol, si sa, tenere il conto può essere difficile.

In conclusione, cercando di rispondere alla domanda che ci eravamo posti in apertura di articolo, il vino si può bere, anche se si devono tenere estremamente sotto controllo le quantità e, soprattutto, evitare di consumarlo tutti i giorni.

Passi l’aperitivo nel fine settimana, ma nulla di più.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons