Loading...

Si può fare la decolorazione in gravidanza?

decolorazioneMolte donne e molte future mamme amano tenere sempre a posto i capelli e magari divertirsi con qualche tinta fantasiosa. Le preoccupazioni però, durante la gravidanza, non sono poche e qualche volta ci si ritrova a chiedersi se alcune scelte potrebbero far male al bambino.

Se è chiaro che insaccati, cibi crudi, verdure non lavate e alcolici facciano male al feto, ci sono diverse scuole di pensiero per quanto riguarda l’argomento decolorazione dei capelli. Gli agenti chimici contenuti nei decoloranti possono nuocere al bambino? Le tinte in generale sono nocive? Oggi cercheremo di chiarire alcuni argomenti chiave e faremo assieme il punto della situazione.

Decolorazione e gravidanza: quanti dubbi!

Alcune future mamme frequentano senza problemi il parrucchiere di fiducia, altre invece si sentono minacciate da quegli agenti chimici che potrebbero far male al feto. Chi ha ragione?

Come al solito la verità sta nel mezzo. Gli agenti chimici possono essere dannosi, ma non tanto quanto spesso si pensa. Le tinte e i decoloranti sicuramente più nocivi sono quelli low cost o quelli utilizzati da saloni con prodotti di dubbia provenienza. Se avete paura, controllate le referenze del salone e quando sarete sicure di trovarvi nel posto giusto avrete un motivo in meno per preoccuparvi.

Una tinta chiara tipo shampoo colorante o tinta temporanea, non è nociva per il feto, poiché contiene scarsissime quantità di agenti chimici pericolosi. Le tinte permanenti, come anche la decolorazione, possono provocare qualche preoccupazione, visto che contengono maggior quantità di agenti chimici.

Quando evitare?

Di certo bisogna assolutamente evitare di fare tinte e decolorazioni di qualsiasi tipo durante i primi tre mesi di gravidanza. Sono i mesi più delicati in cui il bimbo inizia a formarsi ed è sempre bene evitare il più possibile al feto il contatto con gli agenti chimici.

Dopo il primo trimestre non ci si può di certo sbizzarrire. Le visite per tinte o decolorazioni vanno sempre limitate al massimo a una volta al mese. Se la quantità di agenti chimici assorbita dalla cute è bassissima, in caso di ferite o abrasioni la quantità potrebbe aumentare e alcune sostanze potrebbero entrare nel sangue. Se non vi sentite sicure, potete chiedere consiglio al vostro medico.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons