Loading...

Si può fare l’epilazione permanente durante la gravidanza?

epilazione gravidanzaI peli spesso possono essere fonte di disagio e l’epilazione permanente può essere la migliore soluzione, soprattutto quando si ha una soglia del dolore talmente bassa da non sopportare la ceretta mensile o il rasoio.

Ma si può fare l’epilazione permanente durante i nove mesi della gravidanza? Oggi andremo a rispondere a tutte le tue domande sull’argomento chiarendo tutti i tuoi dubbi e, eventualmente, fornendoti delle valide alternative.

Che cos’è l’epilazione permanente? Come funziona?

Con il termine ”epilazione”, ci riferiamo al metodo in cui il pelo viene rimosso interamente, quindi, con l’epilazione non viene rimosso solo il fusto, cosa che, invece, accade nel caso della depilazione, ma si rimuove anche la sua radice.

Intuibilmente, quando parliamo di epilazione permanente, ci riferiamo ad una metodica in cui il pelo, tutto, viene rimosso per un periodo molto lungo, possiamo anche dire per via definitiva.

In linea di massima, esistono due principali metodi di epilazione permanente:

  • L’epilazione laser;
  • L’epilazione con luce pulsata.

Si tratta di due metodi differenti che hanno una sola cosa in comune: il pelo viene rimosso grazie ad un fascio di luce che va a colpire e, in un certo senso, bruciare, direttamente il follicolo pilifero. Andiamo quindi a vedere se queste procedure possono essere fatte durante la gravidanza.

Si può fare l’epilazione permanente durante la gravidanza?

La gravidanza, anche se è il periodo più emozionante per una donna, allo stesso tempo è fonte di numerosi dubbi e preoccupazioni. Per quanto riguarda l’epilazione permanente i medici consigliano di evitare di sottoporsi a queste procedure e rimandare a dopo il parto.

Infatti, l’epilazione permanente, sia essa con il laser o con la luce pulsata, potrebbe non avere effetto sulla gestante a causa degli scompensi ormonali, sarebbe quindi una procedura inutile che, tra l’altro, può anche interferire con il bambino che la futura mamma porta in grembo.

Quali alternative possiamo considerare?

Il fatto che una gestante debba momentaneamente rinunciare all’epilazione permanente, non significa che debba rinunciare a qualsiasi tipo di epilazione, o depilazione.

Nell’attesa del parto la futura mamma può infatti rimuovere i peli antiestetici con altri metodi, ad esempio:

  • Le creme depilatorie;
  • La ceretta;
  • Il rasoio.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons