Loading...

Si può mangiare da McDonald’s durante la gravidanza?

mcdonalds gravidanzaI dubbi che popolano la mente di una donna che sta affrontando una gravidanza sono tanti, forse troppi, e quelli di carattere alimentare costituiscono una buona parte delle incertezze ansiogene di chi porta un bimbo in grembo.

Si può mangiare questo? Posso mangiare quello? Ce ne siamo occupati anche noi di Mamma Perfetta, con speciali dedicati agli affettati, al sushi, al fritto, al cinese; oggi è il turno di McDonald’s, una delle catene di fast food più conosciute del mondo e anche una delle più apprezzate dagli italiani, che lentamente cominciano ad affollare i tanti punti vendita della M dorata.

E chi è incinta? Può ingozzarsi di BigMac senza problemi? Oppure dovrebbe preoccuparsi per la salute sua e del bambino?

Poche le differenze per chi è in stato interessante

La verità è che, almeno in questo caso, essere incinta non fa differenza, nel senso che gli alimenti venduti da McDonald’s hanno gli stessi effetti sulla salute sia per chi è in stato interessante sia per chi non lo è.

Valgono dunque gli accorgimenti che dovreste seguire sempre, e non soltanto durante la gravidanza. Stiamo parlando di junk food, nonostante gli sforzi dell’azienda per migliorare il proprio menù e superare la forte opposizione nata nei confronti del suo marchio nei primi anni ’90.

Patate fritte, hamburger di bovino e salse grasse non possono essere la base per una dieta salutare, tantomeno nel momento in cui dobbiamo preoccuparci non solo della nostra alimentazione, ma anche di quella del bambino che portiamo in grembo.

Grassi

La prima cosa a destare preoccupazione è l’elevata percentuale di grassi contenuti nei menu di McDonald’s. Le patate sono fritte, le salse ricche di grassi vegetali e animali, il pane trattato con grassi idrogenati per sembrare più buono.

Il Big Mac, che non è neanche uno dei peggiori panini offerti dalla catena, apporta 495 calorie e ben 25 grammi di grassi, roba pesante anche per chi pensa erroneamente che durante la gravidanza non dovrebbe poi stare a guardare troppo il conto delle calorie.

Carboidrati

Anche i carboidrati possono fare male, soprattutto quando sono in quantità abnormi come quelle contenute nei menu di Mc. Parliamo di oltre 40 grammi di carboidrati soltanto nel panino, senza contare la porzione di patatine, gli zuccheri della bevanda e quelli contenuti nelle salse.

Anche qui siamo davanti a qualcosa di profondamente squilibrato, troppo calorico e poco sano, soprattutto per chi è in gravidanza.

No alle bibite gassate

Il problema però più importante per i fast food è sul fronte delle bibite. Ci si può salvare in corner scegliendo l’acqua, mentre quei bibitoni gassati forniti in porzioni decisamente eccessive sono la ricetta perfetta per stare e vivere male. 

Essere in stato interessante non deve essere una scusa per abbuffarsi di queste terribili bevande, che hanno contenuti in zucchero troppo elevati anche per chi pensa di avere un metabolismo accelerato.

No a Cola, Fanta, Tè freddo, che contengono tutti tra i 15 e i 20 grammi di zucchero ogni 300 ml di bevanda, il che vuol dire che in una porzione media sono circa 200 le calorie che provengono dagli zuccheri.

Sodio, sodio, sodio

Il sodio fa male, soprattutto se assunto in quantità importanti. Non credete di poter indulgere troppo con le porzioni di questo elemento e quindi non pensate di poterla fare franca nel fast food. C’è sale praticamente ovunque: panini, patatine, salse.

Meglio quindi frequentare posti del genere con moderazione e parsimonia, sapendo di farci del male (anche se poco) ogni volta che li visitiamo. Meglio non esagerare e godersi pasti altrettanto abbondanti ma più genuini tra le mura di casa, con la certezza di conoscere quello che stiamo preparando, la provenienza degli ingredienti e la qualità dei grassi utilizzati.

Una dieta equilibrata è importantissima

Una dieta equilibrata è molto importante per le donne e uomini, e la gravidanza non deve essere una scusa per consumare junk food. I cibi offerti da McDonald’s, ma anche da altre catene fast food, non sono assolutamente equilibrati, e dovrebbero essere mantenuti su livelli minimi prima, durante e dopo la gestazione.

Se proprio non si può fare a meno di consumare hamburger, meglio prepararli in casa con ingredienti genuini, che abbiano apporti nutritivi equilibrati e la cui origine sia facile da stabilire.

Il cibo industriale va accantonato immediatamente.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons