Loading...

Si può mangiare la bottarga durante la gravidanza?

bottargaLa bottarga è un prodotto particolare, uno degli orgogli della gastronomia nazionale e non è un mistero il fatto che possa vantare un enorme numero di appassionati.

Trattandosi però di prodotto ittico, per giunta essiccato e non cotto a dovere, è più che ragionevole chiedersi se possa essere consumato durante la gravidanza, oppure se sia il caso di abbandonarlo almeno per il periodo della gestazione. Vediamo insieme cosa c’è da sapere sulla bottarga.

Cos’è la bottarga?

Si tratta di uova di pesce salate ed essiccate, provenienti dal pesce muggine, estremamente popolari sia in Sardegna che in Sicilia. Il prodotto vanta anche un enorme numero di appassionati “in continente” ed è utilizzato sia a crudo, sia leggermente scottato per condire degli spaghetti di mare.

Trattandosi di uova di pesce, e quindi di materiale che alberga nelle viscere dei pesci, il rischio che possa essere contaminato dai patogeni è relativamente alto.

L’essiccazione funziona, ma…

Il processo di essiccazione funziona molto bene per la conservazione del prodotto. Molti dei parassiti, come ad esempio l’Anisakis, non riescono a sopravvivere in un ambiente salino e praticamente privo di acqua.

Questo però, almeno per le donne incinte, non vuol dire sicurezza al 100%: c’è uno sparutissimo gruppo di agenti patogeni che potrebbero, nel caso in cui il prodotto non dovesse essere pastorizzato, rimanere comunque all’interno delle uova.

Non si tratta di un problema di carattere sanitario per chi non sta affrontando una gravidanza, ma durante la gestazione, periodo durante il quale le nostre difese immunitarie lavorano a ritmi molto, molto più bassi, sarebbe comunque meglio non correre rischi.

Questo vuol dire che le uova di muggine (così come le uova di altri pesci) non sono da ritenersi completamente sicure per una donna che sta affrontando una gravidanza.

Anche il sale non va bene

A prescindere comunque dal potenziale contenuto patogeno di questi prodotti, un altro problema sostanziale è quello che riguarda la presenza di enormi quantità di sale, che dovrebbero essere, per quanto possibile, evitate durante la gestazione.

La bottarga è dunque alimento non adatto alla gravidanza. Meglio aspettare il parto e poi ricominciare a consumarle.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons