Loading...

Si può mangiare l’aragosta durante la gravidanza?

aragostaPer le donne che stanno affrontando una gestazione, l’alimentazione presenta più di qualche problema. Molti degli alimenti che siamo infatti abituati a consumare senza alcun tipo di problema, diventano immediatamente proibiti durante la gestazione.

Oggi parliamo delle aragoste in gravidanza: si tratta di un crostaceo, alimento da sempre ritenuto decisamente a rischio per il suo carico di patogeni, e quindi fonte di preoccupazione enorme per chi sta affrontando una gravidanza. Ma stanno proprio così le cose? Oppure le aragoste si possono mangiare senza problemi durante la gestazione?

Vediamolo insieme.

Mai crude

Il problema delle aragoste è un po’ il problema di tutti i prodotti del mare: non vanno consumate crude. Sì, carpacci e crudi di aragoste sono diventati la norma, soprattutto da quando in Italia è scoppiata la moda del Ristorante Giapponese, ma questo non vuol dire che, anche durante la gravidanza, ci si possa abbandonare a quella che è un’abitudine pericolosa.

Abbattute? Si può

Anche le aragoste, prima di essere servite crude in un ristorante, devono essere abbattute. Si tratta di una procedura che porta le carni dell’aragosta a temperature molto basse per diverse ore e che è l’unica procedura che rende questo tipo di alimenti sicuri per tutti, comprese le donne che stanno affrontando una gravidanza. Se siete in un ristorante che garantisce, per intenderci, l’obbedienza a quanto prescritto dalla legge, non ci sono assolutamente problemi e potremo consumare le nostre aragoste anche crude.

Se cotte, non ci sono problemi

Non ci sono assolutamente problemi invece nel mangiare le aragoste cotte. Anzi, si tratta di un ottimo alimento che può essere consumato anche una volta a settimana, dato che ha un’ottima tabella nutritiva, basata principalmente sulle proteine, davvero fondamentali e importanti durante la gestazione.

In aggiunta, le aragoste sono nutrienti e sono molto sazianti: dato che anche in gravidanza dovremmo cercare di tenere comunque sotto controllo il nostro peso, questi due aspetti legati al consumo di aragoste sono decisamente fondamentali. 

Un alimento semplice: evitiamo troppi condimenti

Quello che potrebbe essere un problema è il condimento. Spesso utilizziamo troppo burro e troppo olio per condire la nostra aragosta, oppure altre salse grasse. Si tratta di qualcosa che, a prescindere dalla base (in questo caso l’aragosta), andrebbe sempre evitato!

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons