Loading...

Si può usare il deltacortene in gravidanza?

deltacorteneIl Deltacortene è uno dei tanti prodotti a base di cortisone sintetico e simili che viene proposto sul mercato. Si tratta di un medicinale che viene utilizzato per casi molto specifici e che viene prescritto necessariamente dal medico.

Chi segue terapie di questo genere prima del concepimento potrebbe essere tentato dal continuare senza alcuna prescrizione o consulto medico ed è per questo motivo che abbiamo preparato questo speciale.

Il Deltacortene è un farmaco adatto a chi sta affrontando una gravidanza? Oppure va immediatamente sospeso?

Ci sono effetti collaterali

Secondo gli studi più recenti, l’utilizzo di farmaci a base di cortisone e simili possono essere nocivi per il feto, soprattutto durante le prime settimane di gravidanza.

Si tratta di studi che devono essere ancora approfonditi, ma che hanno cominciato ad individuare proprio in questa categoria di prodotti dei possibili problemi per il feto.

La percentuale di aborti spontanei, per chi assume cortisone, sarebbe molto più alta rispetto a chi non lo assume ed è per questo motivo che la buona pratica medica vorrebbe questi medicinali sospesi durante tutta la gravidanza, se non in caso di estremo bisogno.

Necessaria la valutazione del medico

A questo scopo si fa assolutamente necessaria la valutazione del medico, l’unico in grado di effettuare quello che è uno studio e soprattutto di conoscere la vostra situazione pregressa e valutare di conseguenza se sia il caso di continuare con il consumo di deltacortene durante la gravidanza oppure no.

In genere le valutazioni pendono per il non utilizzo, a meno che non sia davvero necessario, per i problemi sopra citati.

Sconsigliato anche durante l’allattamento

Non è ancora chiaro quando e se il il deltacortene viene passato al bambino con l’allattamento. Per questo motivo, dovuto all’incertezza, è in genere sconsigliabile proseguire le cure con questo tipo di farmaco, a meno che non sia appunto il medico curante stesso a prescrivervelo.

Così come per tutte le categorie di medicinali, c’è necessità di consultarsi sempre con il medico che ci segue prima di assumerne. Il rischio che gli effetti collaterali si riversino sul feto è alto ed è sicuramente un rischio che non vogliamo correre.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons