Loading...

Si può usare Oki in gravidanza?

oki gravidanzaOki è un farmaco anti-infiammatorio molto popolare e purtroppo spesso molto abusato. Si tratta di un prodotto che aiuta molto anche durante i picchi delle fasi influenzali e che è praticamente disponibile in ogni casa d’Italia.

Ma si può usare durante la gravidanza come facevamo prima di essere incinte? Oppure si deve cercare di limitare, se non addirittura interrompere, l’uso completamente?

Vediamolo insieme, in una piccola rassegna che, sebbene non pretenda sostituirsi al parere del vostro medico, vuole mettervi in guardia su quelli che sono i potenziali pericoli dell’assunzione di farmaci (anche se da banco) durante la gestazione.

No, Oki non va assunto durante la gravidanza

Oki, sebbene abbia la fama di farmaco assolutamente innocuo (dopotutto è venduto al banco della farmacia, senza ricetta) è in realtà un prodotto che non è assolutamente adatto a chi si trova ad affrontare una gravidanza. Questo perché il ketaprofene, che è il principio attivo più importante tra quelli contenuti nel medicinale in questione, non è ritenuto innocuo per il consumo durante la gestazione.

Ci sono infatti diverse ricerche scientifiche che certificano come l’assunzione di ketaprofene durante la gestazione possa dare, in alcuni casi, problemi piuttosto seri sia alla salute della mamma, sia alla salute e allo sviluppo del feto.

Problema generale per gli anti-infiammatori

In realtà il problema è legato non solo specificatamente a Oki, ma più in generale a tutti gli anti-infiammatori da banco a base di una qualunque variante di -profene. Diversi studi sul ketoprofene hanno dimostrato che l’utilizzo di questo principio attivo durante la gestazione può portare a:

  • Ritardo sulla gravidanza;
  • Maggiore incidenza della possibilità di aborto spontaneo;
  • Malformazione cardiaca del feto;
  • Malformazione polmonare del feto;
  • Problemi di carattere respiratorio nel bambino che andrà a nascere.

Si tratta di problemi seri, che devono essere attentamente valutati dal medico prima di procedere con la somministrazione di Oki.

Mai da soli, ok se lo consiglia il medico

Oki non deve essere dunque mai consumato durante la gravidanza, a meno che non sia proprio il vostro medico ad indicarvi la possibilità di ricorrere ad un farmaco del genere. Si tratta comunque di qualcosa di raro, dato che si preferiscono in genere farmaci che non abbiano interazioni negative o funeste con la gravidanza.

Ad ogni modo, e fino ad allattamento terminato, Oki dovrebbe sparire da casa nostra.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons