Loading...

Smartphone per giovanissimi: quale tipo scegliere come primo?

I ragazzi hanno fretta di avvicinarsi al mondo della tecnologia e, mentre è un bene che abbiano stimoli per accedere al mondo della comunicazione, è anche triste vederli catapultati nel mondo dei cellulari fin da bambini.

Fino ad ora hai resistito nell’acquistare lo smartphone a tuo figlio nonostante le richieste insistenti, ma a scuola lo hanno tutti e il bambino non ha modo di comunicare con i compagni e con te durante le sue prime uscite?

Hai dunque deciso che è giunto il momento e ora ti daremo alcuni consigli per l’acquisto, sottolineando il fatto che la tua supervisione da oggi dovrà essere costante e scrupolosa.

Consegnando il cellulare si consegna anche un gesto di fiducia, ma il bambino va formato per diventare consapevole del mezzo che ha in mano, che non deve diventare uno scrigno dei segreti o un metodo per isolarsi e non vivere la sua infanzia.

Caratteristiche tecniche

Un bambino non deve usare lo smartphone a fini lavorativi, per cui è inutile spendere una cifra importante per prestazioni alte; in più passerebbe un errato messaggio educativo: non comprare il più costoso o quello di ultima generazione.

I ragazzini, inoltre, non sono attenti ai loro oggetti per cui scegli uno smartphone con una scocca resistente e acquista insieme delle cover, custodie e una pellicola protettiva per il vetro e spiega il valore dell’oggetto.

Le mani dei bambini sono piccole e uno smartphone con uno schermo imponente potrebbe risultare poco maneggevole e scomodo, per cui scegli un telefono piccolo che abbia queste caratteristiche o valuta un buon usato.

Come impostarlo

Una volta scelto lo smartphone, è compito improrogabile del genitore formare il bambino sul suo uso, parlandogli dei rischi e dando il buon esempio nell’uso. Non dimenticare di supervisionare i movimenti del bambino pur lasciandogli il suo spazio.

Vi sono sistemi di connessione e app che possono aiutare il genitore nell’ardua impresa dell’educazione ad un uso consapevole e alla protezione: non immettere dati falsi per far iscrivere il bambino ai social, poiché ci sono dei limiti di età.

Sarebbe una buona idea installare app di parental control: un sistema per proteggere e monitorare i bambini dal rischioso mondo di Internet verso il quale lo smartphone ci trasporta e permette di impostare anche il tempo di utilizzo.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2022 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons