Loading...

Speciale Bonus Bebè 2021: come richiederlo (Seconda Parte)

La misura vede la sua introduzione con la legge 23/11/2014, n. 190 per poi essere confermata dalla legge 27/12/ 2019, n. 160 e rifinanziata dalla Legge di Bilancio 2021.

Il contributo è stato esteso ad ogni figlio nato o adottato dal 1 gennaio al 31 dicembre 2021, fino al primo anno di età o di ingresso in famiglia.

Come ottenere il bonus e la sua durata

Il bonus bebè è concesso presentando apposita richiesta all’Inps da uno dei genitori entro 90 gg dalla nascita, o al momento dell’adozione o affidamento di un minore. Viene concesso per un periodo massimo di 12 mesi ed è cumulabile con l’assegno di natalità.

L’assegno decorre dal giorno di nascita o di ingresso in famiglia del bambino. Nel caso in cui le domande vengano presentate dopo il 90° giorno, il bonus bebè spettante decorre dal mese di presentazione della domanda. Comprenderà solo le mensilità residue fino al compimento di un anno.

Il bonus bebè 2021 viene erogato mediante singole rate mensili pagate direttamente al beneficiario dall’Inps. L’accredito della somma viene effettuato mediante bonifico su conto corrente o tramite le modalità indicate dal richiedente nella domanda.

Domanda Bonus Bebè 2021

Il 03/03/2021 l’Inps ha annunciato il rilascio della domanda bonus bebè 2021, indicando come presentarla in modo corretto. La richiesta va presentata una sola volta per ciascun figlio. In caso di parto gemellare o di adozioni e affidamenti plurimi, quindi, bisogna presentare più domande. Vediamo insieme come bisogna procedere.

Per richiedere l’assegno occorre presentare la domanda online, o tramite gli altri canali forniti dall’Inps, entro 90 giorni dalla nascita, adozione o affidamento. Per gli eventi già avvenuti dal 1° gennaio 2021, i 90 giorni decorrono dal 3 marzo 2021 ovvero la data di pubblicazione della domanda.

Vediamo quali sono le modalità di invio della domanda fornite dall’Inps:

  • Via telematica: attraverso il portale web dell’Inps, accedendo tramite il PIN Inps o l’identità Spid, con Carta di identità elettronica 3.0 (CIE) o Carta Nazionale dei Servizi (CNS). Purtroppo l’INPS non rilascia nuovi PIN, quindi puoi utilizzare questa credenziale solo se già la possiedi;
  • Contact center: chiamando il numero verde 803.164 (gratuito se chiami da rete fissa) o il numero 06 164.164 (a pagamento se chiami dal cellulare);
  • rivolgendoti ai servizi gratuiti che sono messi a disposizione dei patronati.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2022 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons