Loading...

Spotting prima del menarca: cause e rischi

menarcaLa maturazione sessuale delle nostre bambine è sempre un periodo di grande preoccupazione. Vogliamo ovviamente che tutto vada bene, ma le modificazioni del corpo della nostra piccola ci colgono, spesso, completamente alla sprovvista.

Oggi parliamo dello spotting, ovvero delle piccole perdite che possono precedere il menarca, ovvero la prima mestruazione della nostra bambina.

Quando c’è da preoccuparsi? Perché avvengono? C’è qualcosa che non va con la nostra piccola? Vediamolo insieme.

Cambiamenti che sono graduali e non improvvisi

I cambiamenti che interessano il corpo, e più nello specifico l’apparato riproduttivo, sono frutto di processi lenti e graduali, con relativo assestamento del corpo stesso.

Lo spotting, se di entità comunque minima, va inquadrato all’interno di questa situazione: il corpo si sta preparando alla sua prima mestruazione e può cominciare a perdere del sangue, spesso rappreso o secco, prima dell’arrivo della prima mestruazione “vera”.

Lo spotting, se in piccole quantità, è normale

Lo spotting dunque è normale, nel senso che piccole perdite prima dell’arrivo del menarca, della prima mestruazione, sono ritenute completamente ok da parte della ginecologia.

Questo però soltanto nel caso in cui le perdite siano appunto categorizzabili come spotting, ovvero come perdite di lieve entità.

Quando le perdite sono troppo abbondanti

Quando invece le perdite della nostra piccola sono abbondanti, ovvero assomigliano quasi ad un ciclo pur non essendo il menarca, è assolutamente necessario farla visitare dapprima dal pediatra, poi dal ginecologo, per avere a disposizione un quadro completo della situazione.

Nella grande maggioranza dei casi si tratta di problemi di lieve entità, che devono però essere prontamente combattuti al fine di preservare la salute della nostra piccola.

Dal ginecologo, sin da bambine

Cogliamo l’occasione offerta dalla trattazione di un tema tanto caro alle mamme per insistere su un punto di cui abbiamo fatto bandiera per il nostro sito: le bambine, sin dalla più tenera età, dovrebbero essere seguite periodicamente da un ginecologo.

Il ginecologo non è, come erroneamente si è pensato per anni, un medico della sessualità, ma un medico che si occupa di una parte molto delicata della salute di una donna.

Abituiamo le nostre bambine ai controlli periodici.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons