Loading...

Svezzamento: la guida per cominciare

Come fare lo svezzamento? È il momento giusto? Vediamolo insieme. A partire dal sesto mese di vita compiuto del tuo piccolo si può iniziare con lo svezzamento, ovvero con l’integrazione di cibi solidi e di alimenti semisolidi nell’alimentazione.

Dai sei mesi in poi il bambino è pronto per accettare il cucchiaino e imparare a gestire la deglutizione. Lo svezzamento è una tappa importante, rappresenta un momento delicato per il piccolo e bisogna avere pazienza per portarlo all’accettazione del cucchiaino.

In quale ordine devono essere introdotti gli alimenti e come fare per non traumatizzare il piccolo? Continua a leggere la nostra breve guida.

Consigli per lo svezzamento

I primi alimenti diversi dal latte da proporre al piccolo si possono provare in base alla decisione materna e alle abitudini della famiglia, bisogna però fare attenzione ad alcuni alimenti dolci o salati.

Gli alimenti consigliati sono: frutta e vegetali cotti e tritati e la pappa per i primi mesi di svezzamento a base di carne, pesce, frutta o verdure. L’offerta di cibi salati o con alto contenuto proteico deve essere regolata per evitare problemi al piccolo, ecco perché consigliamo di chiedere il parere del pediatra.

Evitare di eccedere con formaggi e formaggini è importate perché possono modificare il gusto del piccolo e portarlo a fare capricci e a desiderare solo cibi saporiti, che spesso sono anche poco sani.

Non aggiungere zucchero, sale e nemmeno miele agli alimenti, anche se ti sembra una buona idea, non è sana per il bambino. Il miele non va mai dato al bambino sotto l’anno di vita perché potrebbe contenere botulino, molto pericoloso per il bambino.

Se il piccolo fa capricci per un determinato cibo, non forzarlo, cerca di riproporre la pietanza in altri momenti e piano piano. Vedrai che, se imparerai a capire i tempi del tuo bambino, inizierà a gradire tutti i cibi.

Evita il prosciutto e gli insaccati e introducili solo dopo l’anno di età e in dosi minime. Ricorda che puoi chiedere consiglio e aiuto anche al tuo pediatra e, se hai dubbi, non temere di rivolgerti ed un esperto per un consiglio. Vedrai che una volta che sarai correttamente informata, ti sentirai anche più sicura.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2019 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons