Loading...

Tacchino: si può usare per lo svezzamento?

tacchinoLa carne è un alimento importantissimo e necessario per la crescita dei bambini, ma qualche mamma potrebbe avere qualche dubbio su quale tipo usare per lo svezzamento e su quando iniziare a somministrarla al bambino.

La carne è necessaria per la crescita del bambino e per lo sviluppo del suo sistema immunitario. La carne contiene il ferro di cui il vostro bambino ha bisogno per la corretta formazione dei globuli rossi e per la corretta crescita di organi, ossa e tessuti.

Quale carne usare per lo svezzamento e come trattarla? Il tacchino è una carne adatta? In questo articolo vi daremo tutti i consigli necessari per gestire lo svezzamento del vostro  bambino.

Non bisogna mai negare la carne al bambino per evitare che le carenze causino:

  • Sviluppo lento sia fisico che psichico;
  • Malnutrizione;
  • Stanchezza e debolezza.

Tacchino e svezzamento

Quando si può iniziare a far mangiare carne al bambino? Dai cinque mesi è consigliato iniziare lo svezzamento del piccolo. Ovviamente i cibi vanno introdotti lentamente e in maniera graduale e non vanno proposti tutti i tipi di carne al bambino immediatamente iniziato lo svezzamento.

Iniziare con le carni bianche è di sicuro la scelta migliore. Le carni bianche hanno un sapore più delicato che aiuta il bambino ad abituarsi al gusto dei nuovi cibi. Il tacchino è quindi un’ottima scelta per lo svezzamento.

È una carne più nutriente rispetto al pollo, ma non ha un sapore forte come le carni rosse. Ovviamente la carne va somministrata ai bambini cotta a vapore o senza grassi o bollita. Esistono anche robot da cucina che aiutano nella preparazione di omogeneizzati fatti in casa e nello sminuzzamento della carne.

Una volta cotta, dovrete tritarla finemente per permettere al bambino di mangiarla. Potete anche acquistare degli omogeneizzati preparati industrialmente, ma se preferite, potete produrre a casa gli omogeneizzati.

Quando li preparate, ricordate di non aggiungere sale o spezie per evitare di far male al bambino. Il sale non va somministrato durante lo svezzamento e non va mai aggiunto alle pappe prima che il bambino abbia compiuto il primo anno di età. Anche dopo il primo anno bisogna fare molta attenzione al sale.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons