Loading...

Tappo Mucoso Marrone: cause e possibili complicazioni

tappo mucosoIl tappo mucoso è qualcosa con il quale chi sta affrontando una gravidanza dovrà sicuramente imparare a fare l’abitudine. E probabilmente, anche tu che ci leggi, sei preoccupata perché il tuo tappo mucoso è di colore marrone, o magari rosso scuro, comunque non del colore che ti aspettavi.

In questo articolo parleremo proprio del tappo mucoso marrone, individuando quali sono le potenziali problematiche legate a questa evenienza e quali sono le contromisure, nel caso ce ne fossero, da intraprendere insieme al ginecologo.

Il colore naturale del tappo mucoso

Il tappo mucoso ha in genere, anche se la variabilità non è poca, un colore bianco/trasparente, albumina, che per qualche tratto ricorda le perdite vaginali durante l’ovulazione. Quello può essere considerato un tappo mucoso normale dunque, non è di colore rosso/marrone, ma di colore sempre e comunque piuttosto chiaro.

Questo però non vuol dire che ogni tipo di colorazione tendente al rosso del nostro tappo mucoso sia da vivere con grande ansia. Bisogna semplicemente cercare di indagare più a fondo quando si dovesse presentare un’eventualità del genere.

Perché il tappo marrone?

Il tappo marrone può essere indice di due tipi di situazioni molto diverse tra loro e soprattutto di gravità di intensità non uguale.

Può essere il caso di precedente sangue rimasto intrappolato all’interno del tappo mucoso, e in questo caso non ci sarebbe nulla o quasi di cui preoccuparsi. In questo caso comunque è necessario rivolgersi al ginecologo, che indicherà i test necessari per controllare che tutto sia in ordine.

Se invece il tappo mucoso è piuttosto liquido e il colore è sì marrone, ma più chiaro, potrebbe trattarsi di un’emorragia, con intensità da valutare, che sarebbe una situazione sicuramente più grave sotto il profilo della sicurezza vostra e del bambino.

In entrambi i casi è più che necessario rivolgersi al proprio ginecologo che, una volta svolti i test necessari, vedrà il da farsi.

Non serve a nulla agitarsi, dato che nella maggior parte dei casi si tratta di sanguinamenti molto risalenti e ormai arrestatisi.

Con questo è tutto, continuate a seguire MammaPerfetta per avere tutte le ultime notizie su quello che è il mondo della gravidanza e della maternità.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons