Loading...

Test di gravidanza: tutto quello che c’è da sapere

Il test di gravidanza è uno oggetto in grado di verificare la probabilità di concepimento in caso si abbia un ritardo del flusso mestruale. 

Attraverso le urine questo esame è in grado di individuare l’ormone per cui si può rimanere incinta. 

I test di gravidanza hanno una percentuale di rettitudine del 99% se eseguiti in modo giusto ma, se si vuole avere la certezza assoluta, è consigliabile fare degli esami in ospedale (solitamente il prelievo del sangue) o farsi visirtare dal proprio ginecologo

Si ha la certezza di avvenuta gestazione quando l’ormone, detto appunto ormone della gravidanza, si trova nelle urine o nel sangue poichè serve proprio per la crescita del feto e la formazione della placenta

Come capire se si ha un ritardo del ciclo o no?

Per capire il proprio andamento delle mestruazioni, bisogna considerare i giorni di durata e i giorni in cui si attende il ciclo successivo in modo tale da avere un’idea di quanto si dovrà aspettare prima di cominciare il conseguente periodo. 

Se si ha un ritardo significa che si hanno avuti rapporti sessuali nei giorni in cui il corpo femminile si presta all’azione dell’ovulazione, azione per cui gli ovuli sono pronti per essere fecondati dagli spermatozoi che viaggiano fino alle ovaie

I test di gravidanza: in casa e in ospedale

Esistono due tipi di test di gravidanza: domestico ed ematico

Il primo si svolge urinando sulla stecchetta del test o immergendola nelle urine raccolte in un contenitore, poi bisogna aspettare le tempistiche scritte sulla confezione ed attendere l’esito. 

In caso di positività, si avrà un + o due linee parallele tra loro; in caso contrario, si avrà un  o una singola linea

Se si ha un periodo di mestruazioni ben definito, allora si potrà eseguire il test di gravidanza appena ci si accorge di avere un ritardo

Se invece il ciclo è incostante, bisognerà eseguire il test circa una settimana dopo i giorni approssimativi in cui dovrebbero essere presenti le mestruazioni. 

Il test risulterà più veritiero se si utilizza la prima urina della mattina, in quanto ci sarà una maggiore percentuale di ormoni in grado di stabilire se c’è o no una gravidanza in corso.

Anche se si può essere sicuri al 99% dei test eseguiti in casa, può esserci sempre la possibilità che ci siano errori anche per azioni sbagliate che facciamo: come, per esempio, usare contenitori sporchi, fare il test senza aspettare le tempistiche giuste, usare test scaduti, ecc.

Per questo è consigliabile fare il test ematico, che consiste nell’andare in ospedale e fare le classiche analisi del sangue, in questo caso sotto la prescrizione medica. 

Se si è incerti sull’esito del test domestico, è necessario fare quello ematico in qualunque circostanza. 

Infatti si avrà una risposta certa al 100% poichè l’ormone della gravidanza è presente in quantità maggiori rispetto a quanto si trova nelle urine. 

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2022 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons