Loading...

Tisane in Allattamento: si o no?

tisanaLe tisane sono ormai una parte integrante delle nostre abitudini quotidiane. Si tratta infatti di infusi che ci aiutano non solo a vivere meglio, ma anche a rilassarci e buttare alle spalle lo stress.

Abbiamo già parlato dell’uso delle tisane durante la gravidanza, ma che dire del ricorso alle tisane durante l’allattamento? Si possono consumare oppure sarebbe meglio astenersi?

Vediamolo insieme.

Le tisane possono aiutare

Le tisane si possono sicuramente consumare, in quanto alcune sarebbero addirittura in grado di andare a migliorare la qualità del latte. Oltre al potere rilassante, ci sono alcune erbe, dette galattogene, che garantiscono una produzione più ricca di latte e soprattutto di migliore qualità. Vediamo subito quali sono.

Le erbe galattogene

Si chiamano erbe galattogene e hanno interazioni molto positive con la produzione di latte e dunque con l’allattamento. Si tratta di erbe facili da trovare in praticamente qualunque erboristeria, erbe che sono in grado di aiutarci sin da subito con l’allattamento. Stiamo parlando di:

  • Anice verde;
  • Galega;
  • Cardo mariano;
  • Ortica;
  • Orzo.

Si tratta di un gruppo di erbe che si possono preparare ad infuso sia singolo, sia invece in combinazione. Un ottimo modo di cominciare o chiudere una giornata, con la certezza di aver aiutato il nostro corpo a produrre più latte (e di migliore qualità) per il nostro piccolo.

Il cardo mariano

Una delle erbe più particolari che si possono utilizzare in questo contesto è sicuramente il cardo mariano. Si tratta di una pianta che trae il suo nome dalla leggenda che vorrebbe il latte della Madonna caduto sulle foglie di questa pianta, latte che avrebbe lasciato le tipiche macchie bianche che siamo abituati a vedere sulle foglie di queste piante.

Si tratta di una pianta che è forse quella migliore da preparare ad infuso per la nostra salute di donna in allattamento.

Occhio al finocchio

Non si tratta di uno scioglilingua, ma piuttosto di un’avvertenza che è ormai comune sentire da tutti i ginecologi e da tutti i medici. Si tratta di una pianta che era un tempo considerata da infuso durante l’allattamento, che però ad alte temperature sarebbe in grado di sprigionare alcune sostanze tossiche che non farebbero bene a chi sta affrontando un allattamento.

Vi consigliamo dunque, sempre previo parere medico, di andare a consumare soltanto quelle piante che sono state approvate dalle autorità sanitarie, evitando, almeno durante l’allattamento, di sperimentare sulla vostra pelle l’effetto di questa o quella tisana.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons