Loading...

Tumore all’utero: sintomi, cause e cura

tumore uteroIl tumore all’utero è purtroppo uno dei più comuni per le donne di tutto il mondo che può colpire praticamente ad ogni età e che necessita sicuramente di una conoscenza più approfondita, sia per affrontare eventualmente la malattia al meglio delle proprie possibilità, sia per comprendere quali possono essere i comportamenti e gli stili di vita a rischio.

Nella rassegna di oggi parleremo di quello che è uno dei mali che purtroppo coinvolgono più donne al mondo, lasciandovi però una nota di speranza: c’è chi supera con successo un tumore all’utero e torna a vivere una vita piena sotto ogni punto di vista.

Due tipi di tumore

Così come per le altre forme tumorali, i tumori all’utero possono essere divisi in due famiglie.

I tumori benigni

Già dal nome è piuttosto chiaro che quando parliamo di forme tumorali benigne all’utero siamo davanti a quelle forme che tendenzialmente non costituiscono un pericolo grave.

  • Polipi, fibromi e endometriosi sono tutte forme benigne di tumore all’utero;
  • Possono essere rimossi senza problemi, non causando recidive nella grande maggioranza dei casi;
  • Si limitano ad attaccare i tessuti dell’utero. Per loro è impossibile andare in metastasi.

Si tratta delle forme meno problematiche di tumore all’utero.

Le forme maligne

Le forme maligne sono generalmente invece diverse:

  • Possono essere causa di gravi pericoli;
  • Sono soggetti a recidive, anche dopo la rimozione completa;
  • Purtroppo possono invadere anche i tessuti circostanti e dare luogo a metastasi.

Ci sono cause riconoscibili?

Non ci sono purtroppo cause certe che possano essere individuate (e di conseguenza rimosse). Tuttavia secondo le statistiche mediche esistono delle circostanze che possono aumentare la possibilità di sviluppare il tumore all’utero:

  • Obesità: chi è sovrappeso si ammala più di frequente di tumore all’utero;
  • Chi non ha mai avuto un figlio;
  • Prima mestruazione prima dei 12 anni;
  • Assunzione di estrogeni, come quelli per la terapia ormonale per la menopausa (il progesterone contenuto nelle pillole del giorno dopo è in genere ok);
  • Tamoxifen: si tratta di un farmaco utilizzato per il cancro al seno, che però aumenta le percentuali di incidenza del tumore all’utero;
  • Fattori genetici: tendenzialmente le figlie di chi ha sofferto di questa patologia, ne soffrono più di frequente.

Quali sono i sintomi?

I sintomi del tumore all’utero sono in genere:

  • Perdite vaginali;
  • Problemi di minzione;
  • Dolore durante i rapporti sessuali;
  • Dolori insistenti alla zona pelvica.

Si tratta comunque di sintomi che non hanno legami soltanto con il cancro. C’è bisogno di una visita specialistica per individuare la presenza o meno di questa problematica.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons