Loading...

Uricalm: si può assumere in gravidanza? E in allattamento?

antidolorifici-gravidanzaUricalm è uno dei tanti farmaci che hanno trovato largo utilizzo per problemi come la cistite e altri disturbi del tratto urinario, soprattutto nelle donne.

Ma si può assumere questo medicinale anche durante il periodo della gravidanza? Ci sono dei rischi se si assume Uricalm durante il periodo di allattamento? E se ho assunto Uricalm per sbaglio cosa devo fare?

Se stai cercando anche tu una risposta a queste domande, allora sei nel posto giusto perché oggi vedremo se si può usare Uricalm durante la gravidanza e l’allattamento.

Si può usare Uricalm durante il periodo di gestazione?

L’effetto di Uricalm, è dovuto, ovviamente, dal suo principio attivo che si chiama Fenazopiridina. Si tratta di un medicinale che, come abbiamo già detto nell’introduzione, viene largamente utilizzato per problemi del tratto urinario, ad esempio la cistite.

Questo medicinale rientra nella Categoria B di Gravidanza. Ciò significa che sono stati condotti degli studi sugli animali e che questi studi non hanno riportato dei rischi particolari per il feto. Tuttavia, non sono attualmente disponibili degli studi sulle donne in gravidanza.

In pratica, non esistono dei dati controllati sugli effetti del farmaco nel caso di una gravidanza umano e, proprio per questo motivo, Uricalm viene prescritto alle gestanti solo quando è strettamente necessario.

Si può usare Uricalm durante il periodo di allattamento?

Per quanto riguarda invece l’utilizzo di Uricalm durante il delicato periodo dell’allattamento, non sono stati riportati dei dati certi sulla secrezione del farmaco nel latte materno.

Ciò significa che il medicinale può essere preso durante l’allattamento, sempre a patto che tu segua tutti i consigli del tuo medico, soprattutto per quanto riguarda la posologia e il dosaggio.

E se ho assunto Uricalm per sbaglio? Cosa devo fare?

Se hai assunto Uricalm per sbaglio, senza sapere se ci sono dei rischi oppure no, il nostro consiglio è quello di contattare immediatamente il tuo medico e chiedergli un parere.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons