Loading...

Vaginosi batterica: tutto quello che c’è da sapere

La vaginosi batterica è una sindrome causata dalla crescita di batteri anaerobi, come: Prevotella, Gardnerella vaginalis, Mobiluncus e Mycoplasma hominis. Può essere asintomatica o causare perdite e cattivo odore.

Vediamo ora di conoscere meglio questa patologia e come fare per trattarla e prevenirla.

Vaginosi batterica

L’infezione è più frequente nelle donne che sono sessualmente attive. La patologia può essere asintomatica, ma quando compaiono i sintomi causa in genere:

  • Perdite vaginali biancastre;
  • Cattivo odore.

La diagnosi viene fatta dal medico ginecologo mediante esami colturali specifici. La vaginosi batterica in gravidanza colpisce fino al 20% delle donne e può causare parto pretermine, rottura prematura delle membrane, corionamnionite ed endometrite postparto. Nei casi peggiori può causare anche aborto spontaneo. Al momento lo screening di routine sulle gravide asintomatiche non viene raccomandato.

Cause e sintomi

Le cause della vaginosi batterica non sono ancora del tutto chiare, ma sappiamo che la patologia è associata ad un’alterazione della flora batterica vaginale. Qualunque donna può contrarre la vaginosi batterica, ma ci sono alcune cause che possono aumentare il rischio, come:

  • Rapporti non protetti con un nuovo partner;
  • Rapporti non protetti con diversi partner;
  • Uso della spirale;
  • Lavande vaginali frequenti;
  • Eccessiva pulizia delle parti intime.

I sintomi della vaginosi batterica, come anticipato, sono:

  • Perdite vaginali bianche o grigie;
  • Cattivo odore;
  • Bruciore, dolore e prurito, anche durante la minzione;
  • Odore di pesce.

Spesso però la donna non presenta alcun sintomo.

Cura e terapia

La diagnosi deve essere fatta da un medico ginecologo a seguito di esami specifici. Il ginecologo esamina la vagina e, se necessario, richiede esami di laboratorio specifici su un campione di fluido vaginale. In laboratorio si effettuerà una ricerca dei batteri connessi alla vaginosi batterica.

La vaginosi batterica può guarire senza cura, ma le donne che presentano sintomi devono farsi visitare per decidere la giusta terapia. La vaginosi batterica può essere trattata con una terapia a base di antibiotici, che vanno assolutamente prescritti dal medico.

Ricordiamo che la nostra guida è a solo scopo informativo e che non sostituisce il parere del medico. Se pensi di essere affetta da vaginosi batterica, contatta il tuo ginecologo.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2019 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons