Loading...

Verruche sulle mani del bambino: come curarle?

verrucheLe verruche sono un fastidiosissimo anche se comunissimo problema a cui anche i bambini (anzi, soprattutto i bambini a causa del loro modo di esplorare e toccare il mondo) sono esposti.

Quasi tutte le persone hanno avuto almeno una volta una verruca da curare ed eliminare, altri ne hanno sofferto più a lungo, altri ancora sono stati costretti addirittura ad operarsi per debellarle.

Spesso le verruche regrediscono spontaneamente, ma come abbiamo accennato poco fa, in alcuni casi è necessario un intervento chirurgico.

Cause delle verruche

I bambini toccano qualsiasi cosa, camminano scalzi e sudano. Per questo sono molto esposti al contagio di verruche. Se il bambino tocca qualcosa che abbia sulla superficie, il virus dell’ HPV (maggior responsabile delle verruche) è di certo esposto al rischio.

Alcune delle superfici a rischio sono:

  • Asciugamani (all’asilo);
  • Superfici infettate da virus;
  • Unghie;
  • Pellicine.

I bambini che si mettono sempre le dita in bocca espongono i tessuti ad un rischio maggiore per le verruche.

Non sempre il contatto con una verruca porta al contagio, bisogna che il bimbo sia contagiato e raggiunto dal virus dell’HPV.

Le verruche possono apparire su mani e piedi e anche su altre parti del corpo, come le braccia e le ginocchia (più raro).

Cura

Come abbiamo accennato in precedenza capita che le verruche si curino da sole, se notate che invece la situazione non migliora potrete preoccuparvi sul da farsi.

In genere si possono usare medicinali appositi per eliminare le verruche, ma su dosi e tempi di somministrazione per il bambino bisogna chiedere consiglio ad un medico.

Nei casi gravi di verruche, l’unica cura possibile è la rimozione chirurgica con elettrocoagulazione o congelamento.

Purtroppo però se il virus è in circolo nel corpo, le verruche potrebbero ripresentarsi.

Quando c’è da preoccuparsi?

Nel caso in cui le verruche siano dolorose e abbondanti e formino dei grappoli, consultate subito un medico. Il vostro piccolo potrebbe soffrire di una malattia autoimmune che non permette al corpo di combattere il virus dell’HPV.

In casi gravi potrebbe essere necessario addirittura un trapianto di midollo osseo. In questi casi è necessaria la chemio oltre che il trapianto di un midollo compatibile.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons