Loading...

Viaggio nella psicologia: essere mamma non significa essere infallibile

Essere mamma oggi è una delle sfide più alte che un individuo di sesso femminile possa trovarsi ad affrontare. Le pressioni sono altissime. La società offre un’enorme mole di informazioni su come prendersi cura dei figli in ogni aspetto, offrendo in cambio un notevole senso di inadeguatezza nei soggetti più stressabili o perfezionisti.

Si ha poi la sensazione che i rischi odierni a cui i più piccoli sono sottoposti siano sempre maggiori. Le incognite fanno ancora più paura in un mondo dai destini sempre più incerti e cangianti. Insomma: mamme, il vostro compito non è facile!

Il mito dell’infallibilità

Con questo articolo vogliamo ricordare a tutte le mamme che sentirsi manchevoli, sempre carenti di qualcosa nel proprio compito di educazione e accudimento, è una percezione piuttosto normale e non va demonizzata. Anzi, è parte integrante del ruolo materno.

Le donne poi sono bravissime nel rendere la vita ancora più difficile a se stesse, inseguendo il mito di prestazioni altissime in ogni ambito. Soprattutto negli anni scolastici dei bambini, in cui ci si confronta spesso con altre mamme (magari dal giudizio facile), e si corre il rischio di sviluppare più o meno inconsciamente competizioni malsane e ansie non necessarie. Ma dove porta un atteggiamento del genere?

A livello sociale quasi tutte le mamme, anche quelle che lavorano, subiscono il retaggio culturale dei decenni passati, in cui il lavoro era tradizionalmente appannaggio degli uomini e le donne avevano più tempo per crescere i figli e mandare avanti la casa. Ma oggi non è più così, e parte dell’emancipazione femminile sta anche nel prenderne coscienza e nell’imparare a delegare.

L’importanza di accettarsi

Infatti, chi intraprende un percorso di psicoterapia per affrontare insicurezze simili sa bene che una delle prime cose che viene insegnata è la buona abitudine ad accettare i propri limiti. Perché oggi il mondo è troppo grande per padroneggiarlo tutto.

Per aiutare le mamme a diminuire la pressione che vivono quotidianamente, oggi più che mai è necessario anche il sostegno dei loro partner.

Fare la propria parte in casa, condividere i compiti in proporzioni eque, farsi carico di parte delle incombenze che generalmente gravano sulle spalle delle loro compagne le supporta decisamente a vivere meglio e a sentirsi meno sotto stress, per il bene di tutti.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2022 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons