Loading...

Virus Intestinale in Gravidanza: sintomi, rischi e rimedi

virus inestinaleL’influenza intestinale può colpire purtroppo anche in gravidanza: si tratta di un disturbo decisamente comune e che per questo motivo dobbiamo imparare ad affrontare con gli strumenti giusti, dato che potrebbe ripresentarsi anche più volte durante la stessa gravidanza.

Vediamo insieme di riconoscerne le cause, i sintomi, le manifestazioni e le cure.

Quali sono le cause?

Quando parliamo di influenza intestinale, ci riferiamo in realtà all’effetto causato da un enorme numero di virus, tutti diversi tra loro. L’influenza intestinale può essere causata infatti da rotavirus, novirus, adenovirus e anche astrovirus. Si tratta di un gruppo di virus molto diversi tra loro, che possono però tutti causare episodi di influenza intestinale o gastroenterite.

Quali sono i sintomi?

I sintomi più comuni che riguardano l’influenza intestinale sono tutti a carico dell’apparato gastro-intestinale. Il tutto infatti è in genere costituito da un’infiammazione dello stomaco e dell’intestino tenue. Tra i sintomi più comuni troviamo:

  • Dissenteria;
  • Diarrea più volte al giorno;
  • Nausea;
  •  Crampi allo stomaco;
  • Crampi all’addome;
  • Sudorazione fredda;
  • Mancanza di appetito.

È pericolosa per il feto?

No, l’influenza intestinale non è assolutamente pericolosa per il feto. Si tratta di una problematica che, a parte i problemi relativi alla possibile disidratazione, non possono essere assolutamente trasferiti al feto.

Bisogna dunque avere semplicemente l’accortezza di rimanere idratati, soprattutto se gli episodi di vomito e diarrea sono molto frequenti.

Quali sono le possibili terapie e cure?

Innanzitutto la dieta può essere un validissimo sostegno: possiamo infatti scegliere di introdurre nella nostra dieta degli alimenti astringenti, come ad esempio pane, riso, patate, mele, banale, riso. Bisogna al tempo stesso evitare i cibi grassi e gli alimenti ricchi di fibre.

Il trucco sta anche nel consumare quantità adeguate di acqua, che dovremo reintegrare quanto possibile dato che gli episodi di diarrea e vomito potrebbero eliminare grandissime quantità di liquidi.

Il medico, che deve essere sempre contattato nel caso in cui si tratti comunque di una patologia che va a colpire donne gravide, potrebbe anche andare a offrire l’assunzione di fermenti lattici vivi, utilissimi per andare a ripristinare la flora batterica e dunque combattere, senza il ricorso a farmaci di alcun tipo, l’infezione virale che ci sta facendo soffrire.

Starà comunque al medico stabilire se sia anche il caso di andare ad assumere farmaci specifici, che vengono però in genere riservati alle infezioni e alle influenze particolarmente violente.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons