Loading...

Vitamina C durante la gravidanza: ecco perché è importante

vitamina CLa vitamina C è una di quelle sulle quali circolano leggende metropolitane davvero incredibili, anche e soprattutto per chi sta affrontando una gravidanza.

Oggi però, tenendo conto esclusivamente di quelli che sono i dati scientifici che abbiamo a disposizione, affronteremo l’annosa questione della vitamina C durante la gravidanza, con le conseguenze che questa può avere durante sullo sviluppo del feto e sulla salute della mamma.

Perché è importante la vitamina C?

La vitamina C è di fondamentale importanza durante la gravidanza. È responsabile infatti sia dello sviluppo delle ossa e dei denti del bambino, sia della rigenerazione dei tessuti, sia del sistema immunitario della madre. Combattere le infezioni durante la gravidanza è particolarmente difficile, in quanto purtroppo il nostro sistema immunitario non gira a pieno regime. A questo scopo può sicuramente aiutarci quello che è un buon apporto di Vitamina C.

Inoltre, la vitamina C è fondamentale per il metabolismo dell’acido folico e per questo motivo deve essere considerata, in aggiunta, una fondamentale componente per chi sta affrontando una gestazione.

Il problema della carenza di vitamina C

Il problema della carenza di vitamina C può essere di gravità inaudita, sia per il piccolo feto, sia per la madre. Siamo di fronte infatti ad un problema che riguarda, oltre che le problematiche che abbiamo sottolineato in apertura, anche un altro problema, che è stato individuato dagli studiosi dell’Università di Copenhagen.

In assenza di vitamina C in quantità adeguate, il regolare sviluppo del feto potrebbe essere infatti messo a duro rischio.

Secondo lo studio, anche delle carenze decisamente marginali possono causare problemi allo sviluppo dell’ippocampo, l’area del nostro cervello dedicata alla memoria, e quindi creare problemi anche di carattere cognitivo al nostro futuro bambino.

Un problema che non si può correggere successivamente

Parte ancora più ingombrante del problema è il fatto che, purtroppo, non sembra ci siano delle soluzioni per il problema ex-post. Siamo davanti infatti ad un problema che, secondo gli studiosi della stessa università, non sembra poter essere risolto semplicemente andando a integrare la vitamina C nell’alimentazione del bambino dopo la nascita.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons