Loading...

Zanzare: come difendere i bambini?

zanzareCon l’estate non arrivano soltanto il sole, il mare, le passeggiate all’aria aperta e i drink freschi sulla spiaggia, ma ci sono anche le fastidiosissime zanzare che non risparmieranno nemmeno i più piccoli. Ma come facciamo a proteggere i più piccoli dalle zanzare?

Si possono usare i repellenti per gli insetti sui bambini? Come facciamo ad alleviare il prurito delle punture di zanzara anche sui bambini? Come difendiamo i nostri figli dalle punture di zanzara? Se stai cercando una risposta a queste domande, allora stai leggendo l’articolo che fa al caso tuo!

Si possono usare i repellenti per le zanzare sui bambini?

Quando iniziano a comparire le prime zanzare, subito ci armiamo di prodotti repellenti per evitare le fastidiosissime punture. In linea di massima, nel caso dei più piccoli, sarebbe meglio evitare di utilizzare questi prodotti, soprattutto se sono chimici.

Tuttavia, possiamo usare dei repellenti naturali, come quelli a base di geranio, o di lavanda e altri estratti vegetali, così da riuscire a proteggere la pelle dei bambini senza usare le formulazioni chimiche.

Ricorda però di non mettere mai questi prodotti sulle mani in quanto c’è il rischio che li ingeriscano, visto che i bambini stanno quasi sempre con le mani in bocca.

Cosa fare se la zanzara ha già punto il bambino?

Se invece la zanzara ha già punto il piccolo e gli sta causando un certo fastidio, ti consigliamo di applicare sulla zona interessata una pomata lenitiva antiprurito che aiuta ad alleviare anche il gonfiore.

Per evitare invece che il bambino si gratti, provocandosi delle lesioni sulla pelle, puoi usare delle pomate antistaminiche, oppure quelle a base di cortisone, ma ricorda di non esagerare.

Come proteggere il bambino dalle zanzare?

Per difendere i bambini dalle punture delle zanzare, dobbiamo cercare di tenere lontano questi fastidiosi insetti utilizzando dei rimedi più naturali possibile.

Tra i consigli che ti diamo per proteggere i bambini, ricordiamo soprattutto i seguenti:

  • Evita le acque ristagnanti;
  • Usa le zanzariere, soprattutto davanti alla culla o alla carrozzina;
  • Sistema delle piante poco gradite per le zanzare, ad esempio un vaso di gerani oppure la citronella;
  • Usa piastrine elettriche e candele antizanzare, ma solo negli spazi aperti o, comunque, nelle stanze ben areate.

Se adotterai tutti questi accorgimenti, ti assicuriamo che il tuo bambino sarà ben protetto dalle fastidiose punture di zanzara che, se vengono grattate violentemente, possono provocare delle ferite anche dolorose, soprattutto se queste si infettano.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons