Loading...

Come indurre e come avviene il Travaglio Naturale?

travaglioIl travaglio naturale? Niente di meglio per portare a termine una gravidanza che non ha causato particolari problemi. Si tratta infatti del termine naturale della gravidanza, qualcosa che però qualche volta deve essere stimolato, in quanto potrebbe tardare ad arrivare.

Il consiglio dell’OMS

Innanzitutto partiamo con quello che riporta l’OMS, ovvero l’Organizzazione Mondiale della Sanità. Il travaglio naturale dovrebbe essere indotto soltanto nel caso in cui ci sia pericolo per il feto o per la gestante.

In tutti gli altri casi, si dovrebbe cercare di attendere l’arrivo del travaglio naturale.

Ma quando è naturale un travaglio?

Un travaglio è naturale quando non vengono utilizzati farmaci o strumenti per farlo cominciare. Quindi utilizzando gel particolari oppure ricorrendo al taglio del sacco amniotico, non saremmo più in presenza di travaglio naturale, ma piuttosto di travaglio indotto.

Come si può favorire il parto e il travaglio naturale?

In realtà esistono molti modi farmaceutici per favorire il travaglio. In questo articolo però abbiamo deciso di concentrarci su quelli che potrebbero essere dei metodi naturali che potrebbero aiutarci a far partire il nostro travaglio naturale. Vediamoli insieme.

L’olio di ricino

Nei tempi antichi si utilizzava un cocktail di olio di ricino, grappa e succo di frutta. Si beveva prima di andare a letto e, almeno secondo le nostre nonne, funzionava.

I capezzoli

Stimolando i capezzoli favoriamo la produzione di ossitocina, che è in grado di dare una grossa mano al nostro corpo a far partire il travaglio e le contrazioni che poi ci porteranno al parto. Ci può aiutare anche il nostro compagno (per prepararlo al travaglio psicologicamente, seguite questa guida).

Gli impacchi caldi

Gli impacchi bollenti sul seno, oppure sulla pancia, creano anche in questo caso condizioni favorevoli alla produzione di ossitocina, ovvero di quella sostanza che può dare il via alle contrazioni.

Attività sessuale

Anche il sesso durante l’ultima settimana può aiutarci a raggiungere il travaglio. Certo, a patto di raggiungere l’orgasmo, perché è proprio quello che può contribuire alle contrazioni uterine e quindi a far partire il travaglio vero e proprio.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2018 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons