Loading...

Si può usare l’acetone in gravidanza?

acetoneNon vogliamo rinunciare alla bellezza, ad apparire di tutto punto, neanche quando stiamo affrontando la gravidanza. Dello smalto abbiamo già parlato, e anche del gel per le unghie, ma che dire dell’acetone, la sostanza che tipicamente viene utilizzata per rimuovere questo tipo di prodotti?

È un prodotto chimico contro il quale le nostre mamme e le nostre nonne ci hanno sempre messo in guardia. Durante la gravidanza poi, quando il nostro corpo diventa super-sensibile a praticamente tutto, il dubbio si fa ancora più angosciante.

Si può usare l’acetone durante la gravidanza oppure no? Si può sostituire con altro? Oppure dovremo rinunciare alla tanto amata manicure? Vediamolo insieme.

Una premessa necessario

Innanzitutto è il caso di fare una premessa davvero necessaria: l’acetone è praticamente impossibile da trovare in commercio. Si tratta infatti di un prodotto che è stato quasi completamente sostituito da altri agenti chimici, meno aggressivi e meno tossici per gli esseri umani.

Quindi quando parliamo di acetone durante la gravidanza, stiamo facendo in realtà riferimento a quello che è un prodotto che svolge la stessa funzione dell’acetone, pur senza condividerne la struttura chimica.

Come per lo smalto: no a prodotti scadenti

L’altra premessa da fare è quella che riguarda la qualità dei prodotti. Bisogna affidarsi, soprattutto durante la gestazione, solamente a prodotti che hanno un’origine certa e controllata ed evitare di andare al risparmio, mettendoci sulle dita prodotti che sono pericolosi non solo durante la gravidanza, ma anche prima e dopo.

Il meglio sarebbe affidare questo tipo di operazioni ad un centro di bellezza specializzato, uno di quelli che vi garantiscono soltanto i migliori prodotti in circolazione e che soprattutto vi permetteranno di non respirare i fumi di questi prodotti, dato che saranno altri ad operare sulle vostre mani.

Onicolisi: un problema di cui tenere conto

Le operazioni sulle nostre unghie, compresa ricostruzione e uso di solventi, dovrebbero essere tenute, per quanto possibile, al minimo. Le unghie infatti tendono a sfaldarsi durante la gestazione e utilizzare prodotti chimici troppo forti, come appunto l’acetone, può peggiorare il problema.

Mai respirarne i fumi

Qualunque prodotto abbiate deciso di utilizzare, l’importante è evitare di respirarne i fumi. Si tratta infatti di prodotti chimici estremamente volatili, che possono essere pericolosi sia per noi che per il feto.

Secondo uno studio datato (ormai risale a più di 10 anni fa infatti), le donne che utilizzano quotidianamente acetone, hanno tassi di aborto spontaneo più che doppi. Meglio, dunque, non rischiare.

Articoli che ci piacciono:

Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2017 - Mammaperfetta.it è parte della rete Qonnetwork, i cui contenuti sono di proprietà esclusiva di Qonnecta srl - P.I. 08021571214 | Note Legali

Licenza Creative Commons